whatsapp icon

WhatsApp lancia la nuova applicazione Business

WhatsApp, una delle applicazioni di messaggistica più diffuse nel mondo, ha recentemente rilasciato WhatsApp Business, una nuova versione dedicata alle aziende.

Il progetto WhatsApp Business

In un post del settembre 2017, pubblicato sul blog della compagnia, WhatsApp aveva annunciato di star lavorando a una versione della propria applicazione pensata per le piccole attività e di star sperimentando soluzioni enterprise dedicate ad aziende di maggiori dimensioni.

Il motivo? La crescente popolarità di WhatsApp come strumento di comunicazione fra clienti e aziende, crescita evidenziata anche da un recente studio di Morning Consult, citato dalla stessa compagnia, che ha rilevato come oltre l’84% delle piccole e medie imprese in India e in Brasile usi WhatsApp per comunicare con i propri clienti.

Quello delle piccole e medie imprese è un mercato estremamente appetibile per le compagnie che si occupano di comunicazione, come testimoniato dai progetti Business e Workplace lanciati da Facebook, dal 2014 proprietaria anche di WhatsApp, e rivolti proprio alle aziende e alle attività commerciali.

A metà gennaio 2018, WhatsApp ha finalmente annunciato il lancio di WhatsApp Business. L’applicazione è gratuita e disponibile per piattaforme Android (non è stata ancora annunciata una versione per iOS), anche se per il momento si tratta in un esperimento limitato solo ad alcuni paesi: Indonesia, Messico, Regno Unito, Stati Uniti e Italia.

Le nuove funzionalità di WhatsApp Business

Rispetto alla versione base della popolare applicazione di messaggistica, WhatsApp Business è stato dotato di una serie di funzioni aggiuntive, pensate per favorire la comunicazione fra clienti e aziende e per andare incontro alle necessità delle piccole e medie imprese.

Anzitutto, tramite WhatsApp Business, le aziende possono creare un profilo aziendale nel quale inserire informazioni come indirizzo, contatti, orari di apertura, ma anche offerte speciali e promozioni. L’identità e la legittimità delle aziende sono garantite dal sistema di verifica dei profili aziendali (contrassegnati da una spunta verde), che permette di tutelare tanto gli utenti quanto le aziende da eventuali furti di identità.

WhatsApp business è anche dotato di nuove funzionalità di messaggistica, progettate per velocizzare la gestione delle comunicazioni con i clienti: la nuova applicazione permette infatti di impostare messaggi di benvenuto automatici, configurare risposte rapide alle domande più frequenti e attivare risposte automatiche nei momenti di scarsa disponibilità.

L’applicazione offre inoltre la possibilità di raggruppare i contatti per mezzo di etichette: l’utente può scegliere di servirsi delle etichette predefinite (Potenziali clienti, Nuovo ordine, In attesa di pagamento, Pagato e Ordine completato) o di crearne di nuove in base alle proprie necessità.

Infine, WhatsApp Business permette di accedere a semplici statistiche sui messaggi (stato di lettura, risposte, ecc.) per permettere alle aziende di valutare l’efficacia delle proprie strategie comunicative e promozionali.

Le aziende dovranno usare la versione Business dell’applicazione per poter usufruire delle nuove funzionalità, ma per gli utenti normali non ci saranno cambiamenti e potranno scambiarsi messaggi e chiamate con gli account business direttamente dall’interfaccia di WhatsApp. Per tutelare la privacy degli utenti ed evitare che vengano inondati da messaggi promozionali provenienti dalle aziende, WhatsApp Business integra anche una serie di misure di protezione: le aziende potranno contattare gli utenti solo previa autorizzazione e gli utenti potranno bloccare i contatti business o segnalare i messaggi come spam.

Da WhatsApp Business a WhatsApp Payments

A meno di un mese di distanza dal lancio di WhatsApp Business, la compagnia ha dato il via a un altro progetto: il sistema di pagamento WhatsApp Payments. Già annunciato a luglio 2017, WhatsApp Payments ha come obiettivo quello di offrire agli utenti la possibilità di inviare pagamenti elettronici tramite semplici messaggi.

Per il momento WhatsApp Payments è disponibile solo in India, dove gli utenti del diffuso sistema di messaggistica sono oltre 250 milioni, e si basa sul sistema di pagamento in tempo reale Unified Payments Interface (UPI) sviluppato dalla National Payments Corporation of India per facilitare le transazioni interbancarie.

Sebbene WhatsApp Payments sia stato progettato principalmente per i pagamenti tra privati, considerato il recente ingresso di WhatsApp nell’ambito business non è da escludere che in futuro le due funzionalità possano confluire in un unico sistema.

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*