strategie marketing

Marketing low cost: farsi conoscere a costo zero

Il marketing è un ambito dove tutto è lecito e dove ci si può far conoscere come meglio si crede, anche seguendo vie del tutto anticonvenzionali. C’è però anche da dire che non tutti, almeno agli inizi, dispongono di un budget consistente da investire in strategie di marketing. Ma come farsi pubblicità a costo zero? 

In quanto a strategie di marketing anticonvenzionali, molti ricorderanno la mossa fatta da Richard Branson per pubblicizzare la sua linea di abiti da sposa o a metà degli anni ’90. Il celebre magnate inglese, tuttora a capo del marchio Virgin, si è pubblicamente presentato all’inaugurazione vestito in un bianchissimo vestito da sposa, pettinato e truccato di tutto punto. Virgin Bride, il business in questione, è nel frattempo fallito, ma Branson è sicuramente riuscito nel suo intento di farsi notare, come sempre, d’altronde.

Ma è davvero necessario arrivare a tanto per farsi conoscere? La rassicurante risposta è no! Anche per coloro che non dispongono della fama, della creatività e delle risorse economiche di Sir Branson & Co, ci sono molte possibilità di elaborare una strategia di “marketing low-cost” efficace. Vediamone alcune.

Pubblicità & web 2.0: blog, comunicati stampa e annunci

Internet offre molte possibilità per farsi pubblicità a costo zero. Ovviamente dovrai investire del tempo nella pianificazione e nella creazione di una strategia e dovrai sicuramente pazientare un po’ per vedere i primi frutti. Ecco alcune delle strategie più efficaci per far conoscere il proprio brand.

1. Scrivere commenti intelligenti nei blog che hanno a che fare con il tuo business.

Identifica i siti e i blog frequentati da utenti che potrebbero essere interessati al tuo prodotto o servizio. Per comodità, inserisci le URL in un foglio di excel e accanto a ciascun sito annota la tipologia di contenuti pubblicati e il numero di commenti da parte degli utenti. Un articolo con molti commenti indica un pubblico molto ricettivo ai contenuti proposti, e ti dà un’indicazione del volume di lettori. Dopo una prima fase di osservazione in cui leggerai il tipo di commenti lasciati dagli altri utenti, inserisci un commento personale con un link al tuo sito web. La cosa fondamentale è non far risultare il proprio commento promozionale. Fai piuttosto un po’ di storytelling: racconta una tua esperienza personale (anche inventata) e menziona il tuo sito e il modo in cui questo prodotto o servizio ti ha aiutato a risolvere un problema.

In questa strategia la cosa più importante è la selezione dei blog nei quali inserire i propri commenti, che andranno selezionati in base alla loro popolarità e alla rilevanza. Identificare i blog più rilevanti per la propria attività è semplice e ci sono alcuni siti come BlogMapBlogItalia che possono aiutarti nella ricerca.

2. Diffondere un comunicato stampa a settimana che abbia a che fare con l’attività da pubblicizzare.

Un altro modo efficace per promuovere il proprio brand è la pubblicazione di comunicati stampa su siti appositi. Un comunicato stampa è una notizia collegata a un evento concreto e nuovo: dietro un comunicato stampa di successo devono sempre esserci dei fatti che suscitino l’interesse dei lettori. Assolutamente da evitare le sterili presentazioni di prodotti commerciali, o testi che contengano semplici promozioni pubblicitarie: non riscuoterebbero il successo desiderato. Una ricerca scientifica appena conclusa che abbia a che fare con la nostra attività, un premio vinto da qualcuno che in qualche modo ha contribuito ai servizi che offriamo, un seminario o un corso che si stiamo ospitando… i buoni punti di partenza non mancheranno. Ci sono diversi siti che offrono la diffusione gratuita di comunicati stampa: area-press.eu, comunicati.net, comunicati-stampa.net sono solo alcuni di questi.

3. Inserire piccoli annunci mirati sui siti dedicati agli annunci gratuiti.

I siti dedicati agli annunci gratuiti offrono un’altra possibilità di promozione “low cost” dei propri prodotti o servizi. Comincia registrandoti gratuitamente al sito o al blog su cui vuoi inserire il tuo annuncio. Prepara quindi i testi, senza dimenticarti gli ingredienti fondamentali che un annuncio deve contenere: offerte imperdibili, problemi che il tuo prodotto aiuta a risolvere, istruzioni chiare circa la procedura da seguire per arrivare allo scopo, e soprattutto: i tuoi contatti. Il tutto espresso con tono naturale, spontaneo e allegro. Attenzione a scegliere la categoria tematica più adatta e, se richiesto, la zona geografica più utile alla diffusione del nostro annuncio: sono spesso parametri necessari e un errore di selezione potrebbe condurre all’eliminazione del post o, peggio ancora, condannarci all’oblio. Craiglist e Kijiji sono solo alcuni dei portali di annunci gratuiti, ma ce ne sono anche di più specifici a seconda del settore di interesse.

Pubblicità offline: collaborazioni e partnership

1. Creare partnership con aziende che operino in ambiti affini.

Collaborare con aziende “partner” significa condividere parte dei guadagni delle proprie vendite con chi si offre o accetta di promuovere il nostro business. Per trovare i partner giusti si possono seguire diverse strade:

  • Individuare attività che offrono prodotti affini ai tuoi ma che non sono tuoi diretti competitor. Fai capire a queste imprese che la cooperazione con la tua azienda renderà più completo il servizio da loro offerto e offri in cambio la sponsorizzazione dei loro servizi presso i tuoi clienti.
  • Fai provare il tuo prodotto gratuitamente a persone che hanno un network esteso o che siano esperti nel tuo settore. Potrai ricompensare il tuo sponsor con una provvigione fissa o una percentuale su ogni acquisto fatto grazie al suo aiuto.
  • Offri benefici e sconti ai tuoi clienti che promuovono i tuoi servizi ad altri.

2. Fare networking con altri imprenditori.

Stabilire rapporti con attività già affermate non può che portare benefici. Si può fare networking in moltissimi modi, ad esempio ospitando un evento di un’altra impresa presso i nostri spazi, facendo da sponsor ad imprese agli inizi, o semplicemente menzionando i prodotti e i servizi di altre attività sul nostro blog. In questo caso non dovrai chiedere nulla in cambio ma semplicemente fare un gesto di generosità. Il più delle volte questi gesti disinteressati innescano un atto reciproco, spingendo chi ha ricevuto il gesto a fare a sua volta qualcosa di buono per il suo benefattore.

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*