Il primo motore di ricerca italiano per avvocati e professionisti legali

È stato lanciato da pochissimo il primo motore di ricerca per online per trovare avvocati e professionisti legali. Si chiama QuiAvvocato.com ed è un progetto gemello di Commercialista.com, di cui abbiamo parlato nel precedente post.

I servizi e le opportunità offerte sono in tutto e per tutto simili a quelle del motore di ricerca per commercialisti. Anche in questo caso la ricerca può essere filtrata secondo criteri geografici e di specializzazione.

Ad esempio, posso selezionare tutti gli avvocati esperti di diritto civile della provincia di Roma e mettere a confronto i loro curriculum vitae, accedere alle specializzazioni, consultare i casi che hanno aiutato a risolvere, ecc.

Come faccio a scegliere l’avvocato che fa per me? Per farlo ho due possibilità. Posso leggere tutti i profili degli avvocati specializzati in diritto civile e contattarli singolarmente, oppure inviare la mia richiesta contemporaneamente a tutti gli avvocati che corrispondono ai miei criteri di ricerca tramite l’apposita funzione.

Nel formulario di contatto posso inserire una breve descrizione del mio problema legale e inserire i miei dati di contatto. Potrò in questo modo ricevere contemporaneamente più preventivi, compararli tra loro e fare una scelta mirata a seconda delle mie necessità. Per gli utenti della Rete alla ricerca di un avvocato questo motore di ricerca rappresenta sicuramente un salto in avanti: si può accedere simultaneamente a una gran quantità di informazioni (anziché barcamenarsi tra una moltitudine di siti web che molto spesso nascondono più di quanto non dicano), e ci si può orientare nella scelta del professionista anche grazie alle valutazioni e ai pareri degli altri utenti.

I fondatori di QuiAvvocato.com saranno sicuramente premiati per aver portato finalmente chiarezza, semplicità e obiettività in una materia tanto importante come quella della scelta dell’avvocato.

Quali sono i vantaggi per avvocati e studi legali?

Sicuramente il nuovo motore di ricerca rappresenta un prezioso strumento di marketing che, se usato come si deve, permetterà a molti avvocati di migliorare la propria visibilità, costruirsi una buona reputazione online e tenersi aggiornati sulle specializzazioni degli altri professionisti del settore.

Il tema dell’uso delle risorse online tra gli avvocati è ancora abbastanza dibattuto: molti sono infatti i professionisti legali che, potendo contare su una clientela consolidata e su una buona reputazione, pensano di poter fare a meno della presenza in rete e non dedicano molta attenzione né al proprio sito né ai propri profili sulle reti sociali.
In realtà, come abbiamo documentato in uno dei nostri precedenti post sull’uso dei nuovi media tra gli avvocati, alcune ricerche condotte negli ultimi anni mostrano che la reputazione online di un avvocato è ormai un fattore determinante quando un utente si trova a dover effettuare una scelta tra diversi professionisti. In poche parole, per parafrasare un nostro articolo apparso su Laleggepertutti.it: la scelta dell’avvocato oggi passa per i nuovi media. Entrare a far parte di questo nuovo motore di ricerca è quindi un altro modo per sfruttare per tempo (magari prima della concorrenza) le nuove opprtunità offerte dalla rete, un po’ come curare la propria rete professionale su LinkedIn o pubblicare contenuti rilevanti in ambito legale nel proprio blog.

Il motore di ricerca prevede tre modalità di iscrizione: Base, Premium e Gold.

Un Profilo Base dà la possibilità di accedere gratuitamente al motore di ricerca e inserirvi il proprio profilo professionale. È sicuramente un’ottima occasione per capire a pieno le potenzialità di questo nuovo strumento, ma non presenta particolari vantaggi dal punto di vista della visibilità, dal momento che i profili Premium e Gold hanno la priorità tra i risultati di ricerca. Il profilo Premium prevede invece un canone mensile da 39€ per chi sceglie il contratto mensile, mentre chi vuole impegnarsi più a lungo termine avrà una tariffa annuale di 349€ (circa 29€/mese).

Cosa si può fare con un profilo Premium:

  • Ogni avvocato ha un modulo di contatto individuale e privato, tramite il quale l’utente può stabilire una comunicazione quasi in tempo reale con il professionista.
  • Si possono inserire link al proprio sito web o ai propri profili professionali sui social network
  • Si ha la certezza che il proprio profilo apparirà tra i primi risultati di ricerca (maggiore visibilità = maggiore proabilità di acquisire nuovi clienti)
  • Opzione “servizi online” che permette all’avvocato di indicare la sua disponibilità a svolgere consulenze legali online e a estendere la propria competitività a livello nazionale
  • Servizio “più clienti” che inoltra agli avvocati “Premium” i dati di contatto degli utenti che hanno effettuato ricerche che corrispondono al suo profilo professionale

L’offerta prevede anche la possibilità di scegliere un Profilo Gold al costo mensile di 59€. Questo tipo di profilo comprende, oltre ai vantaggi sopra elencati, altri due interessanti servizi che permettono di essere presenti a rotazione nella pagina principale del sito QuiAvvocato.com (e ottimizzare ulteriormente la propria visibilità), e di ricevere le richieste degli utenti prima degli avvocati con profili Premium e Base.

Il nostro consiglio per i più scettici è di iniziare con un profilo Base, magari invitando anche i propri colleghi di studio a fare altrettanto, e poi monitorare i cambiamenti nell’afflusso delle richieste di preventivi o nel traffico telefonico dello studio. Una volta che ci si sentirà a proprio agio nel motore di ricerca e che si avrà familiarizzato con le sue potenzialità, si potrà provare uno dei profili più avanzati. In ogni caso, nel rispetto delle esigenze di flessibilità di ogni libero professionista, l’uso ottimizzato del motore di ricerca non prevede vincoli di durata minima. Perciò non avete nulla da perdere.

Più visibilità, più reperibilità!

Una visibilità migliorata e una maggiore presenza in rete possono determinare  un improvviso afflusso di richieste che non tutti sono preparati a gestire. Per evitare di perdere telefonate importanti in questa fase delicata di acquisizione di nuovi clienti, consigliamo di utilizzare risorse online come QuiAvvocato.com in combinazione con Segretaria24.it.

Il nostro servizio di segretariato a distanza per avvocati assicura una reperibilità ottimale anche al di fuori dei normali orari d’ufficio e a scelta è disponibile 365 giorni all’anno, anche durante festivi e fine settimana. Ogni volta che il tuo telefono è occupato o irraggiungibile, o quando sei impegnato in udienza e non puoi rispondere, anziché rischiare di perdere telefonate importanti e potenziali clienti puoi deviare il tuo numero a Segretaria24.it. Grazie alle nostre note di chiamata in tempo reale saprai sempre chi ti ha cercato e avrai tutto il tempo necessario per prepararti alle richieste dei tuoi potenziali clienti.

Visibilità in reteraggiungibilità telefonica ottimale sono due presupposti imprescindibili per chi vuole continuare a far crescere il proprio studio legale e rinnovare il proprio vantaggio competitivo. E soprattutto, queste preziose risorse sono disponibili a costi accessibili a chiunque. Provare per credere!

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: , , , , ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Comments (3)

  • Avatar

    Giovanni Di Salvo

    |

    Gentile dott . ssa Giulia Bertani, avevo pensato di avvalermi di un motore di ricerca: ma, prima di procedere alla registrazione, visitavo il sito del Consiglio Nazionale Forense attraverso il quale apprende o che furono vietate tutte le informazioni, i servizi, le attività e le forniture di marketing inerenti la professione forense e, comunque, professionale. Tanto poiché era stato richiesto e ribadito dal Garante. Voi che siete più informati, che pensate di tale divieto, in ragione del quale erano previste sanzioni amministrative e multe assai onerose? Attendo notizie Vostre.

    Reply

    • Avatar

      Giulia Bertani

      |

      Salve Dott. Di Salvo,
      In effetti le disposizioni del CNF in materia sono piuttosto limitanti e a dir poco anacronistiche. Le invio di seguito due articoli che fanno ben sperare in direzione di una maggiore apertura nei confronti degli strumenti online come mezzi tramite i quali l’avvocato può fare pubblicità informativa. Il primo articolo tratta il caso di una sanzione inflitta quest’anno dall’AGCM al CNF, contestando a quest’ultimo di aver messo in atto condotte restrittive della concorrenza: http://www.leggioggi.it/2016/04/15/avvocati-quando-usare-la-rete-per-la-pubblicita-non-viola-il-codice-deontologico/
      In quest’altro articolo apparso recentemente su Altalex si parla della nuova versione dell’articolo 35 del Codice deontologico approvato dal CNF: http://www.altalex.com/documents/news/2016/01/27/pubblicita-avvocato-codice-deontologico
      A quanto pare i commi 9 e 10 relativi alla disciplina dei siti web sono stati abrogati. Questo significa che qualsiasi mezzo è ammesso (anche siti web esterni e senza indirizzamento al proprio dominio), a patto che le informazioni pubblicate rispettino i doveri di “verità, correttezza, trasparenza e riservatezza”.
      Spero con questo di esserle stata di aiuto.
      Un saluto cordiale,
      Giulia Bertani

      Reply

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*