Come una festa di Natale aziendale può rovinarti la carriera

Con il Natale in arrivo si avvicina anche il periodo delle tanto temute (o attese, a seconda dei casi) feste di Natale aziendali: un’ottima occasione per rafforzare relazioni lavorative con colleghi di altri reparti, festeggiare il raggiungimento degli obiettivi, e lasciarsi alle spalle un altro faticoso anno di lavoro. Purtroppo però le feste aziendali nascondono anche numerose insidie per la carriera dei dipendenti, soprattutto dovute a sbronze mal gestite.

Una ricerca condotta da LondonOffices.com e documentata lo scorso anno dal Telegraph mostra infatti che un quinto dei dipendenti detesta gli eventi aziendali annuali. Il sondaggio, che ha coinvolto 700 lavoratori occupati in ambienti d’ufficio nella capitale britannica, ha dimostrato che il 19% degli intervistati “detesta le bisbocce con i colleghi” anziché considerarle come un’occasione per scambiarsi auguri o condividere allegrie stagionali. Un quarto degli intervistati ha dichiarato di apprezzare le feste aziendali e di non vedere l’ora di parteciparvi, mentre una persona su 8 ha dichiarato di partecipare soltanto perché spinta da un senso del dovere.

Fonte: LondonOffices.com, Telegraph.co.uk

I motivi principali che portano i dipendenti a declinare l’invito alle feste aziendali vanno dalla cattiva scelta dei ristoranti, alla paura di ubriacarsi e fare figuracce con il proprio capo, o di dover trascorrere ancora più tempo con colleghi di lavoro che non amano particolarmente.

Ad ogni modo, dichiarare apertamente la propria opinione in merito alle feste aziendali può essere tanto pericoloso quanto un commento inappropriato fatto al proprio capo sulla spinta dell’alcol. Molti intervistati infatti (circa un terzo) hanno dichiarato di non fidarsi fino in fondo dei colleghi che non partecipano a simili eventi. Altri hanno invece affermato che non farsi vedere a una festa aziendale è come dare un segno della propria mancanza di spirito di squadra. Ed è proprio per evitare di dare quest’impressione che 6 lavoratori su 10 partecipano alle feste di Natale aziendali, mentre soltanto 1 su 20 resta fermo dell’idea di non partecipare affatto.

 

Uno degli intervistati ha affermato che preferirebbe che il proprio capo utilizzasse le risorse investite nelle feste aziendali per distribuire un piccolo bonus tra i dipendenti. “Qualche soldo in tasca in più è quello che ci serve in questo momento dell’anno, non guardare persone che non ci piacciono mentre si ubriacano e si comportano come idioti”.

 

Se proprio dobbiamo dire la nostra, a noi le feste aziendali piacciono. Prima di tutto perché è tutto gratis, e poi a sbronzarsi non sono mica sempre soltanto i dipendenti…

E voi che ne pensate?

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: , ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*