Come trovare la destinazione perfetta per le tue vacanze

Se anche te, come molti imprenditori e liberi professionisti italiani, non badi a spese quando si tratta di progettare le vacanze estive, saprai di certo che la scelta della giusta destinazione richiede tempo ed energie. Se quest’anno non hai ancora deciso dove andare in vacanza, ecco un paio di domande che ti aiuteranno a fare la scelta giusta.

LEGGI ANCHE: 5 APPLICAZIONI GRATUITE PER LE TUE VACANZE

1) Che tipo di viaggiatore sei?

Sei un tipo da spiaggia o da vacanza culturale? Ti piace l’azione o il relax? Preferisci il caldo tropicale o il freddo dei ghiacciai? La scelta della destinazione per le nostre ferie ci mette sempre di fronte a un dilemma. Per fortuna, Internet può venirci incontro. Il sito inglese Best Trip Choices mette a disposizione un ottimo test gratuito per delineare la nostra “personalità da viaggio” . Dopo aver completato il test e risposto a tutte le domande, il sito ci presenta le migliori opzioni di viaggio che più riflettono la nostra personalità di viaggiatori. Oltre ad essere utile, il test è anche divertente. Date un’occhiata!

2) Dove cercare ispirazioni e consigli per le tue vacanze?

Dopo aver ristretto il cerchio su cosa conta di più per voi in vacanza e aver esaminato le opzioni che vi sono state proposte, forse avete voglia di esaminare anche altre alternative. D’altronde, le possibilità sono infinite e non vogliamo scegliere tra le prime opzioni che ci vengono presentate. Online c’è una gran quantità di siti di riferimento per trovare nuove idee di viaggio e ispirazioni per trascorrere le vacanze in maniera originale. Da dove cominciare quindi?

Chi preferisce farsi ammaliare dalle immagini piuttosto che leggere reportage di viaggio può iniziare a dare un’occhiata a Pinterest, uno “strumento di scoperta visuale” che ti permette di raccogliere immagini in linea con i tuoi interessi e progetti. Selezionando, ad esempio, le categorie “viaggi”, “viaggi in auto”, “campeggio”, etc. il sito crea una selezione di foto scattate da blogger e fotografi professionisti che potranno servirvi da punto di partenza. Provate ad esempio con il profilo della blogger e viaggiatrice “Monica Stott” … siete già stati rapiti dalle sue immagini, vero?
Molto interessanti sono anche le liste di destinazioni di viaggio create dalla Lonely Planet grazie al contributo di moltissimi viaggiatori appassionati, pronti a condividere le proprie esperienze. Anche in questo caso, basteranno le immagini per farvi già sentire in “modalità vacanza” e suscitare il vostro interesse per dei paesi che non avevate ancora mai pensato di visitare…

3) Qual è il tuo budget per le vacanze di quest’anno?

Questa domanda non può né essere sottovalutata né tantomeno aggirata, soprattutto se si tratta di trovare la destinazione di viaggio perfetta per le nostre ferie. Un consiglio: non fatevi spaventare dai costi di viaggio e di trasporto elevati. Un volo per Bangkok è senz’altro più costoso di un volo per Parigi o Amsterdam, ma il soggiorno vi costerà almeno un terzo di quello che paghereste restando in Europa. Quindi, per orientarvi nella scelta non considerate soltanto i costi del biglietto, ma informatevi anche sul costo della vita sul posto.

 

LEGGI ANCHE: SEMPRE CONNESSI ANCHE IN VACANZA? ECCO COME RIUSCIRCI SENZA SPENDERE UN PATRIMONIO!

4) Come scoprire quando è il momento migliore per visitare il paese che hai scelto come meta per le tue ferie.

Un altro aspetto decisivo della pianificazione di un viaggio sta nel ricercare il periodo dell’anno in cui vale di più la pena recarsi in un determinato paese. I fattori possono essere tanti: dalla presenza di festival o ricorrenze particolari, a periodi in cui c’è un eccessivo afflusso di turisti, etc. Il più importante di tutti, però, è il fattore climatico. L’estate ad esempio non è un momento adatto per visitare il Messico, dal momento che è in questo periodo che si concentra maggiormente il rischio dei tornado; e non lo è nemmeno per visitare alcuni paesi dell’Asia, dove proprio in estate cade la stagione delle piogge. Se siete flessibili e potete scegliere da voi il periodo in cui andare in ferie, allora potete dare priorità alla destinazione e fare ricerche sul periodo migliore per visitare il paese.

Se invece potete viaggiare soltanto in un determinato periodo dell’anno, il sito The Best Time to Visit può sicuramente aiutarvi nella scelta della destinazione di viaggio perfetta a seconda del periodo. Nel formulario che trovate sul sito, basta inserire il mese d’interesse e scegliere il continente per ottenere i primi suggerimenti. Per raffinare la ricerca, potete persino selezionare la temperatura media minima e massima desiderata, e il numero massimo di giorni di pioggia che siete disposti a “sopportare”!

Per avere delle informazioni generiche sul clima di ogni paese del mondo e il periodo migliore per visitarlo, potete anche consultare questo interessante articolo.

5) Quali conoscenze della lingua e della cultura locale sono necessarie per affrontare il viaggio?

In molti paesi del mondo sono necessarie delle buone conoscenze d’inglese per riuscire a sbrigarsela senza problemi anche in situazioni di difficoltà. Altre volte basta invece il linguaggio del corpo e una buona volontà di farsi capire. Se però il linguaggio dei gesti può venirci incontro in paesi come il Sud America (per la vicinanza linguistica con lo spagnolo) o in paesi come la Turchia o la Grecia (per l’affinità culturale più che linguistica), nei paesi del Medio Oriente, in Asia o in Africa le notevoli differenze culturali possono rendere impossibile anche la comunicazione “non verbale” (a volte infatti alcune gestualità hanno dei significati totalmente differenti o addirittura opposti).

Indipendentemente dalla meta scelta per il vostro viaggio,  comunque, per non trovarvi in situazioni spiacevoli è sempre consigliabile familiarizzare con le usanze culturali del luogo e imparare due o tre frasi nella lingua del posto che potranno tornarci utili.Per fare un esempio, in un paese non molto lontano dal nostro come la Turchia il segno dell’OK fatto con la mano corrisponde a dare a qualcuno dell’omosessuale… Perciò un’infarinatura culturale prima di partire è assolutamente necessaria!

Per finire, una piccola nota a margine: un recente studio condotto dall’University of California di Berkeley ha portato alla luce che i sentimenti positivi, legati allo stupore che proviamo di fronte a cose mai viste prima, migliorano la nostra capacità di contrastare le infiammazioni e rafforzano il nostro sistema immunitario. Sulla base di questo studio, ci verrebbe quindi da dedurre che più la nostra destinazione di viaggio sarà lontana culturalmente dal nostro modo di vivere, maggiore sarà l’effetto benefico del viaggio sulla nostra salute… E ora avete una ragione in più per iniziare a pianificare il vostro viaggio. Buon divertimento!

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*