Aziende virtuali: un nuovo modello imprenditoriale in espansione

Le piccole e medie aziende tornano a crescere e a fatturare, anche grazie all’innovazione e a nuovi modelli imprenditoriali in espansione: è quanto si evince dal rapporto Cerved 2016 sulle piccole e medie imprese italiane (PMI), diffuso in questi giorni da Italia Oggi. Le cifre sono ancora inferiori rispetto ai livelli pre-crisi, spiegano le agenzie stampa, ma il trend acquisito rimane un segnale estremamente positivo: vediamo allora di capire meglio le ragioni di questo progresso.

Secondo Cerved, tra il 2008 e il 2014 il numero delle piccole e medie imprese italiane è diminuito da 150 a 136 mila (-9%), mentre nel 2015 è cresciuto di 500 unità (+0,4% sul 2014 ). Una timida ripresa di colore, che denota tuttavia un’importante inversione di rotta: in Italia si torna a crescere e l’economia ha abbandonato le cifre rosse. L’indice PMI, tra l’altro, è uno dei segnali più importanti dello stato di salute dell’economia italiana: secondo recenti studi, le piccole, medie e microimprese costituiscono il 99,9% delle aziende italiane. Ciò significa che quasi tutta la nostra economia è veicolata all’interno della rete di PMI.

I fattori della ripresa: una ritrovata fiducia nei confronti delle PMI

Per capire nel concreto l’inversione di tendenza dell’indice PMI dobbiamo innanzitutto tenere presente che le piccole e medie imprese si comportano in modo diverso da quelle di dimensioni maggiori: la limitata disponibilità di capitali ne rende diversa l’organizzazione interna, e presuppone differenti necessità politiche gestionali. Per individuare gli elementi che hanno sostenuto la ripresa delle PMI italiane dobbiamo partire dall’ambito economico: crediti, investimenti e risparmio sono le parole chiave.

E infatti, da quanto riporta La Stampa, i miglioramenti sono stati innanzitutto favoriti da una rinnovata fiducia: è tornato a crescere il credito fornito alle PMI dalle banche e dalle altre imprese. Cerved ha inoltre dedicato particolare attenzione a start-up e PMI innovative: nello specifico, negli ultimi anni sono state introdotte una serie di norme a favore di startup e PMI innovative, per le quali è stata anche creata una sezione speciale del Registro delle Imprese.

Citando la Stampa, le analisi hanno permesso di classificare le società innovative in otto cluster di innovazione, tra i quali i più importanti risultano quello del mobile e smartphone (2.800 startup e 1.200 PMI) e quello dell’ecosostenibilità (1.500 startup e 1.000 PMI).

Un nuovo modello imprenditoriale

Ritrovata fiducia dei creditori, quindi, e misure che favoriscano start-up e PMI innovative, ma non è tutto. Negli ultimi anni creare una nuova azienda è diventato più facile anche a livello di organizzazione interna: non è più necessario investire soldi nella realizzazione di un ufficio fisico, riducendo così i costi iniziali. Lo sviluppo della tecnologia di comunicazione permette infatti di essere reperibili senza avere una reale presenza fisica: uffici virtuali, servizi di segretariato a distanza, programmi gestionali e facilità di utilizzo degli stessi, così come altri modelli imprenditoriali di questo tipo, permettono di creare velocemente nuove società, limitandone notevolmente i rischi.

Innovazione, quindi, sembra essere la parola chiave alla base della ripresa delle piccole e medie imprese italiane, sia nell’ambito di azione che nella struttura interna.

 

 

Ti piace questo articolo? Condividilo con i tuoi contatti!

Tags: ,

Trackback from your site.

Giulia Bertani

Giulia Bertani è Assistente Marketing presso Segretaria24.it. In questo blog si occupa di temi di interesse per liberi professionisti e imprenditori che desiderano migliorare la propria produttività e ampliare il proprio portfolio clienti.

Leave a comment

Fai crescere la tua impresa con il nostro servizio di segretariato a distanza.

Con noi assicuri alla tua attività una reperibilità telefonica ottimale, anche 24h su 24:

  • ✓ Gestione chiamate, agenda appuntamenti, e servizio fax virtuale
  • ✓ Segretariato madrelingua anche in inglese, tedesco, francese e spagnolo
  • ✓ Applicazione smartphone gratuita per iOS e Android
  • Richiedi un’offerta senza impegno e per il tuo primo mese ottieni un bonus di 25 € sulle telefonate e zero costi di canone.

    Le informazioni fornite saranno archiviate in conformità con la nostra politica sulla privacy per elaborare la vostra richiesta di contatto.

    Posso revocare questo consenso in qualsiasi momento.*